NOTAIO
LINARES
Studio Notarile in Milano

La donazione Ŕ un contratto che comporta il depauperamento del patrimonio di colui che dona (donante) ed il conseguente arricchimento di colui che riceve (donatario o beneficiario). L'importanza di un atto definitivo e senza alcun corrispettivo come l'atto di donazione e le conseguenze che ne derivano comportano per questo negozio giuridico l'obbligo di seguire una forma particolare, quella dell'atto pubblico redatto da Notaio alla presenza di due testimoni. L'opportunitÓ di effettuare una donazione, tenuto conto dei rischi e delle conseguenze che comporta, va valutata caso per caso con il supporto del Notaio.

 

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA PER LA DONAZIONE DI BENI IMMOBILI

 

Soggetti:
  1. Documento d'identitÓ (carta d'identitÓ o passaporto) in corso di validitÓ
  2. Codice fiscale
  3. Ove la parte sia coniugata, l'estratto per sunto dell'atto di matrimonio
  4. Ove la parte sia un soggetto incapace: vedi DOCUMENTAZIONE NECESSARIA PER L'INTERVENTO IN ATTO DI SOGGETTI INCAPACI O PARZIALMENTE INCAPACI
  5. Ove la parte sia un ente collettivo (associazione, fondazione, societÓ), la visura camerale dell'ente
Immobile:
  1. Identificazione dell'immobile (schede catastali e planimetrie)
    Approfondisci
    Verificare che la planimetria sia conforme allo stato di fatto
  2. Situazione urbanistica dell'immobile
    Approfondisci
    - Permesso di costruire (o altra licenza edilizia)
    - Dichiarazione di Inizio AttivitÓ (DIA) o Segnalazione Certificata di Inizio AttivitÓ (SCIA)
    - Dichiarazioni di inizio o di fine lavori per lavori interni
    - Eventuale concessione in sanatoria (in caso di condono edilizio, indicare anche quale)
  3. Atto notarile di acquisto (anche in copia purchÚ comprensivo degli allegati) ovvero titoli di provenienza mortis causa (eventuali pubblicazioni di testamenti olografi o registrazioni di testamenti pubblici e copia della dichiarazione di successione)
    Approfondisci
    In presenza di terreni:
    se di dimensioni pari o superiori a 5.000 metri quadrati: Certificato di Destinazione Urbanistica (CDU)
    prelazione agraria:
    in caso di trasferimento a titolo oneroso di fondi concessi in affitto a coltivatori diretti, a mezzadria, a colonia parziaria, o a compartecipazione, esclusa quella stagionale, l'affittuario, il mezzadro, il colono o il compartecipante, a paritÓ di condizioni, ha diritto di prelazione purchÚ coltivi il fondo stesso da almeno due anni, non abbia venduto, nel biennio precedente, altri fondi rustici di imponibile fondiario superiore a lire mille, salvo il caso di cessione a scopo di ricomposizione fondiaria, ed il fondo per il quale intende esercitare la prelazione in aggiunta ad altri eventualmente posseduti in proprietÓ od enfiteusi non superi il triplo della superficie corrispondente alla capacitÓ lavorativa della sua famiglia.
    Il diritto di prelazione spetta anche al coltivatore diretto proprietario di terreni confinanti con fondi offerti in vendita, purchÚ sugli stessi non sia-no insediati mezzadri, coloni, affittuari, compartecipanti od enfiteuti coltivatori diretti.
  4. ModalitÓ di pagamento del prezzo
  5. Attestato di certificazione energetica - ACE
    Approfondisci
    - in Lombardia: obbligo di allegazione all'atto dell'attestato di certificazio-ne energetica
    - specchietto varie Regioni
Mediazione:
  1. Dati del mediatore:
    - Ove sia impresa individuale o societÓ, visura camerale;
    - Ove sia persona fisica, documento di identitÓ e tesserino di riconosci-mento del mediatore
  2. Fotocopia assegno o disposizione del bonifico di pagamento, e relativa fattura